MIE on line

La musica è indipendente

Zafarà – biografia

Zafarà – biografia
Vota questo articolo

Sergio Zafarana è un cantautore siciliano e scrive musica da che ne ha memoria. È chitarrista e lead vocalist in diversi progetti.

Zafarà è il nome del suo progetto solista.

Molti i riconoscimenti ricevuti dall’artista siciliano, tra cui il premio “Città di Milano” nella rassegna Rock Targato Italia, con Deaprimavera; il premio della critica al festival Risonando De André, con i Trifase; l’EP “Storie all’ombra dei grattacieli”, il brano “A Sara non piace viaggiare”, registrato presso il Metropolis studio di Lucio Fabbri.

Il suo stile è fortemente influenzato da bevitori dalla voce roca (Tom Waits, Vinicio Capossela), da poeti estinti (Fabrizio De André, Giorgio Gaber), da milanesi capelloni (Afterhours, Paolo Benvegnù), da incalliti sperimentatori (Radiohead).

Nel 2015, esce  l’ep d’esordio “Zafarà”, co-prodotto dall’etichetta indipendente Muddy Waters Musica e registrato ed arrangiato da Aldo Giordano presso il Rec-Studio.

 

Il videoclip del singolo “Vladimiro – è sotto shock” è uscito a fine ottobre 2015 in esclusiva Rockit.

 

Partecipa nelle edizioni 2015/2016 della giornata della legalità di Palermo.

Dopo un tour durato quasi tre anni in giro per i club d’Italia nel Luglio 2018 esce “Balordo” undici tracce realizzate con Aldo Giordano (arrangiatore dell’intero lavoro), per l’etichetta 802 Records.

A luglio 2017, viene pubblicato il primo singolo in videoclip con la regia di Salvatore Bongiorno “La canzone dei pazzi” (https://www.youtube.com/watch?v=_cTKoS0TYus) e a Marzo 2018, sempre con la stessa regia arriva “Balordo”.

 

Il videoclip ufficiale di “Balordo”.

 

Balordo” è il titolo del primo album del cantautore siciliano. L’album, uscito del 2018, arriva dopo l’esordio con l’Ep omonimo di Sergio Zafarana, in arte Zafarà”, che dopo i Trifase torna con una nuova avventura discografica.

Il suo stile è fortemente influenzato voci come quella di Tom Waits e Vinicio Capossela, da poeti estinti come Fabrizio De André, Giorgio Gaber, da milanesi capelloni (Afterhours, Paolo Benvegnù), da incalliti sperimentatori (Radiohead).

 

Balordo su Spotify

 

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.