MIE on line

La musica è indipendente

Umberto Maria Giardini. Ecco il nuovo album “PROTESTANTESIMA”

Umberto Maria Giardini. Ecco il nuovo album “PROTESTANTESIMA”
Vota questo articolo

PROTESTANTESIMA_COVERDopo il notevole riscontro di pubblico e critica ottenuto, prima con La dieta dell’imperatrice e successivamente con l’Ep Ognuno di noi è un po’ anticristo, oggi è la volta di PROTESTANTESIMA, nuovo attesissimo album diUmberto Maria Giardini, uno tra i musicisti più dotati di personalità della scena musicale italiana passata e presente: quella che nel nostro paese ancora oggi conta.
Un disco che approfondisce l’esperienza dei due lavori precedenti ma che in qualche modo affina ancor di più la sua scrittura  sempre efficace, diversa e soprattutto autentica. Un suono che si è fatto più tagliente ma vellutato quando occorre, a suggellare dieci episodi desideranti e allo stesso tempo desiderati. Brani con l’urgenza di espandersi nel vuoto infinito ma anche di implodere in se stessi. Un’attitudine ancor più elettrica rispetto ai lavori precedenti, sempre più sbilanciata verso gli estimatori di quella
eleganza un po’ retrò che tanto ha contraddistinto il nuovo ciclo dell’artista, bolognese di adozione, nella fase oramai quadriennale del post-Moltheni.
Così diventa semplice scoprire la vivacità e la consapevolezza dei mezzi propri di un artista che non ama ripetersi e che sfugge da tutti i raffronti possibili con gli altri nomi del panorama rock tricolore degli ultimi decenni.
Protestantesima può essere pertanto definito come un album dall’anima nuova.Dinamico, sbilenco, nonché padrone di quella zona d’ombra tanto amata dagli estimatori di progetti internazionali come The Smiths, St Vincent e Anna Calvi.
Umberto Maria Giardini ancora una volta coniuga il buon gusto all’eclettismo che ispira il suo lavoro, con le sei corde e soprattutto con la voce, riuscendo ancor oggi a stupire.

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.