MIE on line

La musica è indipendente

Tommaso Di Giulio: dormo poco e sogno meglio da sveglio!

Tommaso Di Giulio: dormo poco e sogno meglio da sveglio!
5 (100%) 1 vote

ImmagineTommaso Di Giulio nasce a Roma nell’agosto del 1986, inizia a prendere dimestichezza con il palco e con il microfono a 15 anni, grazie ad un gruppo di amici che lo invitano a cantare in una band. Negli anni approfondisce lo studio di diversi strumenti per poter sperimentare più sonorità possibili. A partire dal 2008 Tommaso gravita in svariate formazioni sia come cantante che come bassista o chitarrista e realizza più di dieci colonne sonore per teatro, televisione e cinema, ma è nel 2010 che nasce il suo progetto solista coronato nel 2011 dalla pubblicazione dell’album autoprodotto “Tutto il male vien per nuocere” che riceve il plauso di pubblico e di critica tanto che è tra i quattro finalisti del concorso Musicultura edizione 2012. Nello stesso periodo suona in apertura di artisti del calibro di Francesco De Gregori, Pino Daniele, Fabio Concato e Jethro Tull. Nel 2013 pubblica con la Leave Music il suo secondo album “Per Fortuna Dormo Poco”, un lavoro dove sonorità rock e tipiche della new wave incontrano il cantautorato nostrano, specie quello anni ’60. L’album viene accolto con calore (tra le definizioni della critica si parla di “pop cinematografico” e di “rock tragicomico”) e viene presentato in un tour che vede Tommaso attraversare tutta l’Italia, esibendosi anche sul suolo natio, al Circolo Degli Artisti e all’Auditorium Parco della Musica. Nel corso del “Per Fortuna Dormo Poco Tour” Tommaso ha il privilegio di esibirsi in apertura di veri e propri mattatori della scena musicale italiana: Franco Battiato, Max Gazzè, Marta Sui Tubi, Marlene Kuntz, Alessandro Mannarino, Dente, giusto per citarne alcuni.

Ad oggi Tommaso Di Giulio, fresco di nomina nella “MTV NEW GENERATION 2014”, continua a proporre le sue note fresche ed ironiche in giro per la nostra penisola e tra i suoi prossimi impegni figura quello del 13/9 all’Arenile (Napoli) in apertura, ancora una volta, ad Alessandro Mannarino.

Cari lettori di MIE – Musica Italiana Emergente, vi auguro un piacevole ascolto!

Alessio Boccali
Alessio Boccali
Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.