MIE

Musica Italiana Emergente

RUGGERO DE I TIMIDI: quando la comicità si fa canzone

RUGGERO DE I TIMIDI: quando la comicità si fa canzone
5 (100%) 1 vote

Si intitola “GIOVANI EMOZIONI” il nuovo disco di RUGGERO DE I TIMIDI

Quando la grande scuola comica sdoganata dalle TV arriva a farsi canzone: il gusto della ricerca in tutte le sfumature.

Ed è forse il primo vero disco di Ruggero, il primo in cui la produzione si esprime ad alto livello, il primo in cui la canzone non è meramente veicolo di facili battute sul sesso, primo lavoro in cui il sesso non è sfacciato o strumentalizzato alla risata, basti dare occhio e orecchio al singolo di lancio “La canzone dell’estate”.

Ruggero è partito dalla canzone d’autore italiana, quella famosa, quella di grandi scuole. E da li, citazione dopo citazione, ha preso le misure per scrivere di suo pugno. Disco che troviamo anche in formato vinile.

L’intervista a Ruggero di I Timidi

Noi celebriamo la musica emergente. Ovvio che spesso, come in questo caso, facciamo un’eccezione. E quindi ti lascio libero di completare questa frase. Siamo nel 2018 ma ancora, fin quando non lo dice la televisione, ogni artista resterà emergente…

…a vita. A meno che non si dimentichi della televisione e inizi un processo di purificazione fatto di gavetta. Il problema è che la gavetta è infinita. A volte la tentazione di prendere scorciatoie è inevitabile al grido di “meglio cercare di passare alla cassa o alla storia”?

E tu che dalla televisione arrivi, o comunque che con la televisione sei arrivato al grande pubblico, quanto ha condizionato questo nella creazione di ogni cosa che hai portato in scena? Massima libertà oppure hai sempre avuto un occhio di riguardo a quale soluzione potesse funzionare o meno per la televisione?

Sono fuggito dalla televisione o forse lei non mi ha voluto. E’ come la volpe che dice cornuto all’uva. Anzi no com’era? Vabbè… certamente per stare in tv avrei dovuto comportarmi e proporre idee in un certo modo, evitando alucni argomenti a favore di altri. Ma l’emozione di alzarsi la mattina, col conto in banca a zero, e fare quello che si vuole è impagabile.

Che rapporto c’è tra Sambucco televisivo e Ruggero cantautore? Chi dei due insegue l’altro?

Sambucco televisivo ormai non esiste più, sto bene dietro le quinte a dirigere Ruggero, scrivere per lui e organizzare i video. Così capita a volte che Sambucco passi inosservato per le vie del centro, ma appena passa Ruggero tutti si voltano a chiedere un selfie. Tutto questo solo perchè è pettinato meglio… Dannata acconciatura alla moda!

E quindi questo disco. Levami la curiosità: come si riesce a citare un brano come quello di Battiato arrivando a scrivere qualcosa di così originale senza cadere nella mera copia di… ? Qual è stata la ricetta di questo disco in fase di produzione e scrittura?

È una forma più nobile di parodia non la mera riproposizione di una canzone cambiandole il testo. Si tratta si riproporre certi stili melodici armonici e di arrangiamento frullandoli insieme ai riferimenti testuali.

Oddio parlando così sembro un docente dell’università (della vita), nella realtà è molto più divertente. Nel caso de La Canzone dell’estate ho ascoltato credo tutta la discografica di Battiato a cavallo tra 70 e 80

E poi arriviamo al video. Altra grande curiosità. Ma me lo fa l’occhio o ad un tratto incontriamo J-Ax?

Te lo fa l’occhio, non è lui. Però mi hai dato uno spunto per un prossimo duetto. Grazie.

La redazione di MIE
Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.