ROMA ERA VUOTA è il nuovo estratto di ERICA MOU

0
ROMA ERA VUOTA è il nuovo estratto di ERICA MOU
Vota questo articolo

“ROMA ERA VUOTA” è il nuovo estratto da “Bandiera sulla luna”, l’ultimo disco di inediti di ERICA MOU, uscito a dicembre 2017 per l’etichetta milanese Godzillamarket, con distribuzione Artist First.

“Com’è che c’era posto pure per le favole, Roma era tutta candida, tutta pulita e lucida”.

Così cantava Mia Martini ne La nevicata del ’56. E’ vero. A Roma quando nevica, anche oggi a più di 60 anni di distanza, c’è ancora spazio per un sogno in cui una ragazza e il suo compagno (sotto forma onirica di orso polare) rivivono la nascita e la fine del loro amore nel tempo vertiginoso di un battito di palpebre, della neve che si scioglie, in una città da cartolina, semideserta, pronta a farsi leggera, a concedersi lentezza.

Il videoclip di “Roma era vuota”, girato con il prezioso sostegno di Greenpeace che da anni porta avanti una campagna contro l’estinzione dell’orso polare, sottolinea, partendo dal cambiamento di un rapporto personale, il cambiamento più ampio che riguarda l’ambiente, il clima, il conflitto fra la città e la natura.

Paolo Briguglia (attore e regista: I cento passi, El alamein, La terra, Basilicata coast to coast, Il cacciatore…) ha saputo esaltare la canzone di Erica Mou con un videoclip poetico ed emozionante, un piccolo velocissimo film sospeso fra il sogno e il ricordo, reso possibile dalla fotografia di Giuseppe Pignone che alterna sequenze di ruvido e solare vhs ad immagini iconiche della capitale completamente trasfigurate nei colori.

IL DISCO

Bandiera sulla luna” racconta la conquista di nuovi spazi interiori, così sconosciuti e desiderati da rappresentare “la luna”. Descrive una generazione intera e la sua irrequietezza. Parla della capacità di amare senza possedere e di comunicare in maniera diretta senza vergognarsi.

E’ il primo disco che Erica Mou scrive totalmente lontana dalla sua terra d’origine, la Puglia: soprattutto a Roma, ma anche in Portogallo, Francia e Cambogia.

Il suo mondo musicale nasce dall’incontro tra cantautorato classico e sensibilità moderna: Erica si conferma portavoce di una nuova poetica cantautorale femminile, volta all’essenziale ma ricca di introspezione e personalità.

A soli ventisette anni, Erica Mou ha già all’attivo oltre 500 concerti in Italia e all’estero (Brasile, Stati Uniti, Gran Bretagna, Belgio, Francia, Germania, Ungheria), ha pubblicato quattro album in studio e ha preso parte al Festival di Sanremo (2012), nella sezione Giovani, classificandosi seconda e vincendo il premio della critica Mia Martini, il Premio Sala Stampa Radio Tv e, successivamente, il premio Lunezia.

Nella sua decennale carriera, ha aperto i concerti di artisti come Paolo Nutini, Patti Smith e Susan Vega, e ha calcato grandi palchi come quello del Primo Maggio di Roma, dell’Heineken Jammin’ Festival, del Wind Music Awards e dello Sziget.

Share.

About Author

Comments are closed.

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.