MIE on line

La musica è indipendente

Recensione: Zafarà – Balordo

Recensione: Zafarà – Balordo
Vota questo articolo

La Sicilia è una terra che, negli ultimi anni, ha dato una speranza concreta per rilanciare la musica italiana.

Salvatore Imperio
di Salvatore Imperio


Infatti, a Settembre 2018, è arrivato il primo album da solista di Sergio Zafarana, in arte “Zafarà”.

L’album si chiama “Balordo” e sin dalla copertina ci si accorge che è stato fatto un lavoro serio per presentare al meglio il nuovo percorso musicale del cantautore di Caltanissetta.
In questo album troverete la consapevolezza verso quello che ci circonda raccontata con cinicità come in “La canzone dei pazzi” e l’eterno conflitto tra speranza e paura del fallimento come in “Le valigie disfatte”.

Della canzone che dà il titolo all’album lascio a Zafarà il racconto: “Abbozzata in un carcere minorile di Milano, prima di salire sul palco per un’esibizione per i giovani detenuti. Scoprire che i destini spesso vengono delineati dalla casualità di un luogo di nascita o di un’educazione. Un ragazzetto recluso si era vistosamente invaghito di una delle educatrici dell’istituto, di fatto nei suoi occhi traspariva la rassegnazione del suo passato e la difficoltà del suo futuro, sebbene dotato di grande sensibilità e brillantezza, nel bene e nel male, la sua indole era perseguitata da una parola, balordo”.

Il videoclip ufficiale di “Balordo”.

Dall’intervista su MIE a Sergio Zafarana, ci si accorge immediatamente che è un cantautore che mette la sua arte al servizio del prossimo. Le sue canzoni portano messaggi importanti e proprio durante l’intervista mi ha colpito molto quello che ha dichiarato:”Credo che la cultura possa seriamente dare un contributo importante al concetto di legalità”.

Zafarà è stata la risposta ad una domanda, quasi paranoica, del senso che la musica aveva e dovrebbe avere nel 2019, un periodo intasato di canzonette e che solo in minoranza riesce a trasmettere qualcosa di importante.

Il videoclip ufficiale di “Il sorriso di Sophie”.

 

Importante citare Aldo Giordano, co-autore dei brani di Sergio Zafarana. Un duo di autori che, ascoltando le canzoni di questo album, è impossibile non reputare come eccellenti.

Con questo album, Sergio Zafarana, è riuscito a rappresentare l’essenza della canzone d’autore, una speranza per l’Italia della musica.

 

Balordo su Spotify

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.