MIE on line

La musica è indipendente

Recensione: Pitwine – Nudi Secoli

Recensione: Pitwine – Nudi Secoli
5 (100%) 5 votes

Salvatore Imperio
di Salvatore Imperio

Arrivano da Napoli i Pitwine, una botta di vita e di Rock prog fatto con tutti i crismi.

Con l’esordio e la pubblicazione di “Nudi secoli”, la band formata da Lelio Perillo (Voce e chitarre), Alessandro Barone (Basso), Luca Perillo (Batteria e percussioni), Luca Iovine (tastiere e piano) hanno dato due giri a tutti quelli che, presentando prodotti camuffati da album, singoli ed ep, vogliono oscurare le nuove leve della musica italiana.


I Pitwine hanno tirato fuori un EP forte e diretto, trattando argomenti importanti e che solo persone con una oculata sensibilità potevano mettere in musica e la sapiente musicalità poetica di Raffaele Perillo supportata dalle note di Alessandro Barone, Luca Perillo e Luca  Iovine danno vita a tre canzoni ed un pezzo strumentale in chiusura da cui è difficile staccarsi.

 

Elena tu sei – Videoclip ufficiale.

 

L’identità chiara e decisa in sole quattro canzoni.

Infatti, i quattro pezzi contenuti in “Nudi secoli” arrivano diretti e se “I fiumi di Bagdad” ed “Elena tu sei” entrano in loop nella mente, anche “Lento nell’aria” accarezza l’anima dell’ascoltatore.

Mi soffermo volentieri su “I fiumi di Bagdad”, canzone a dir poco spettacolare ed emozionante. Luca Perillo & co. hanno fatto un gran capolavoro che fa pensare a più di una speranza per il percorso artistico di una band che tra il 2017 e il 2018 ha lasciato il segno:  Premio Radio Antenna Uno (dicembre 2017), hanno conquistato il secondo gradino del podio al Premio Libere Voci Festival 2017 e al Caserta Rock Fest oltre ad essere stati tra i finalisti del Sanremo Rock 2018.

 

Nudi secoli su Spotify.


Il territorio partenopeo, ancora un volta, riesce a donare al nostro Paese, ragazzi che sanno fare musica, sanno scrivere testi sensati e sanno come far suonare gli strumenti.

Se questo è stato l’esordio dei Pitwine, c’è da aspettarsi qualcosa di molto importante, artisticamente parlando, nei prossimi mesi.

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.