MIE

Musica Italiana Emergente

Recensione: Leda – Memorie del futuro

Recensione: Leda – Memorie del futuro
Vota questo articolo

Salvatore Imperio
di Salvatore Imperio

“Memorie dal futuro” è il lavoro discografico nato dall’incontro di Enrico Vitali, Serena Abrami, Fabrizio Baioni e Mirko Fermani che hanno dato vita ad un nuovo elemento nel mondo della musica italiana indipendente chiamato Leda.

Un album fuori dagli schemi del sistema “Musica italiana” in cui i mesi di lavoro in studio di registrazione per dare vita alle undici canzoni contenute nell’album e si fanno sentire soprattutto per la cura di ogni particolare: niente è lasciato al caso.

A dirla tutta, i Leda, non hanno pubblicato solo un album intitolato “Memorie dal futuro” ma un manuale, una guida, per chi sogna di fare musica in maniera seria e curando ogni aspetto.

 

La contrapposizione della voce di Serena Abrami con il sound curato da Enrico Vitali, Fabrizio Baioni e Mirko Fermani danno vita ad una simbiosi perfetta.
Quando ho saputo di questa nuova avventura di Serena Abrami sono nati tantissimi punti di domanda ma ascoltando l’album, devo dire, che forse il pregiudizio stava prendendo troppo spazio e che “Memorie dal futuro” è assolutamente un album dallo spesso artistico e poetico molto importante.

VIDEOCLIP UFFICIALE


Questo è un album raffinato che può risvegliare le menti di chi vive ostaggio di un analfabetismo culturale ed emotivo e, come direbbe qualcuno, è un album che solo chi vuole usare il cervello per crescere mentalmente può ascoltare.

Insomma, se volete fottervi il cervello con il solito piattume/pattume che gira tra le radio delle vostre auto, tra la filodiffusione degli ipermercati e dei negozi, fate pure ma sarete voi a perdervi un album bello e di rivolta verso i tempi bui, asettici e pieni d’ignoranza che  stiamo vivendo.

 

L’album su Spotify

 

L’unico timore è che, visto lo schifo di periodo che viviamo, i Leda possano essere l’ennesimo progetto vittima del sistema e che tutto il gran lavoro fatto per “Memorie dal futuro” venga neutralizzato.

Un augurio sincero va a Serena, Enrico, Fabrizio e Mirko per questa nuova avventura.

 

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.