MIE on line

La musica è indipendente

A PORTO MUSICA E PAROLE arriva il grande PEPPE VOLTARELLI

A PORTO MUSICA E PAROLE arriva il grande PEPPE VOLTARELLI
Vota questo articolo

Si prevede il “Sold out” per il nuovo appuntamento della terza edizione della rassegna “Porto Musica e Parole” , curata dal cantautore Sergio Pennavaria, in cui ci sarà l’onda artistica di Peppe Voltarelli.

Dopo l’incredibile esibizione a “Su la testa” ad Albenga, il 24 Gennaio, il cantautore, autore e attore calabrese arriva al Extraomnes Bier & Cibo di Savona.

Info e dettagli: http://bit.ly/Porto-musicaeparole-PeppeVoltarelli

Dopo l’incredibile performance live della poliedrica Roberta Giallo, l’arrivo di Peppe Voltarelli a “Porto Musica e Parole” è significativo come punto di riferimento per lo spazio dedicato al cantautorato italiano.

Parlare di Peppe Voltarelli sarebbe difficile e quasi blasfemo ed, infatti, potete leggere qui sotto l’incredibile vita artistica del fondatore de Il Parto delle Nuvole Pesanti.

Peppe Voltarelli – Biografia

Nel 1991 fonda a Bologna il Parto delle Nuvole Pesanti, band di studenti universitari che mescola il folk al punk. L’album 4 battute di povertà, prodotto dalla Lilium dei fratelli Onorato di Monza e distribuito dalla Sony Epic, diviene apripista di un genere denominato “tarantella punk”.

Il primo lavoro da solista è il film La vera leggenda di Tony Vilar, del regista Giuseppe Gagliardi.

Nel 2007 esce Distratto ma, il primo lavoro discografico da solista prodotto artisticamente da Finaz della Bandabardò che vede la partecipazione di Roy Paci, Sergio Cammariere, Pau dei Negrita e Giancarlo Cauteruccio.

Il disco entra nella cinquina dei finalisti per la Targa Tenco 2007 riservata alle opere prime e Voltarelli risale sul palco dell’Ariston.

Al Teatro Civico di Alghero riceve il prestigioso Premio Pino Piras “Cançò de Raganal” per l’ironia e il sarcasmo della sua ricerca musicale.

L’opera “Angolo somma zero” debutta al festival teatrale di Festambiente Sud a Vico del Gargano.

Il disco Duisburg Nantes Praga – Il bootleg live, lavoro di denuncia contro la mafia, registrato dal vivo nel corso del tour europeo del 2008, con l’unico supporto economico derivato della vendita dei CD durante i concerti e dalla vendita online. Il live raggiunge oltre 3000 copie vendute in meno di un anno.

Voltarelli partecipa a tre edizioni consecutive del Concerto del Primo Maggio a Roma (2009, 2010 e 2011). Sul palco con Alfio Antico, i Lautari e la Bandabardò.

Nel 2010 arriva la prestigio “Targa Tenco”.

Ultima notte a Malà Strana, il secondo album della carriera solista, viene pubblicato in Francia per l’etichetta Chant du monde e distribuito in Europa da Harmonia Mundi. Il disco viene presentato in anteprima a Parigi con un concerto al teatro Alhambra il 28 settembre 2010.

Si aggiudica la Targa Tenco 2010 con “Ultima notte a Malà Strana”.

Nell’ottobre 2010 Voltarelli è in tournée in Messico, con concerti al Festival del Cinema di Morelia ad Aguascalientes e Città del Messico. Nel novembre 2010 esce in Argentina, per la casa discografica Los Años Luz, l’album Ultima notte a Malà Strana che viene presentato a Buenos Aires con un concerto alla Trastienda, con ospite la cantante uruguayana Ana Prada.

Il 16 Marzo 2011 partecipa alla Notte Tricolore a Torinorappresentando la Calabria.

Firma la colonna sonora originale di Tatanka di Giuseppe Gagliardi e la canzone Onda Calabra, scritta per il documentario Doichlanda di Giuseppe Gagliardi, viene usata in forma di parodia nel film di Giulio Manfredonia dal titolo Qualunquemente con protagonista Antonio Albanese.

A Novembre 2011 debutta, alla Galleria Toledo di Napoli, lo spettacolo “Il viaggio” i padri l’appartenenza”, monologo di teatro – canzone.

Realizza la colonna sonora di Aspromonte, commedia di Hedy Krissane con Franco Neri.

Nel 2012 concerti a Buenos Aires, New York, Portland, Seattle, Los Angeles, Bruxelles, Barcellona, Colonia e Lussemburgo. 

Partecipa al Montreal International Jazz Festival 2013 con due concerti al Savoy du Metropolis.

Lamentarsi come ipotesi (OtrLive – Universal 2014) è il suo terzo album di inediti in studio.

Il Caciocavallo di Bronzo è il suo primo romanzo (“cantato e suonato”) pubblicato da Stampa Alternativa.

 

 

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.