MIE

Musica Italiana Emergente

Ecco i PH6. Intervista alla band di Salsomaggiore Terme.

Ecco i PH6. Intervista alla band di Salsomaggiore Terme.
5 (100%) 1 vote

PH6, band di Salsomaggiore Terme nata nel 2017, ha pubblicato il nuovo singolo Strong Enough, accompagnato

Salvatore Imperio
di Salvatore Imperio

dal videoclip.

Strong Enough è un brano che vuole stimolare a far riflettere sul fatto che ci sono sì tante cose brutte nel mondo, tante persone che non si comportano bene, tante cose false, ma noi siamo abbastanza forti per affrontare e vincere tutto questo portando ciò che c’è di positivo a governare il mondo.

 

Intervista ai PH6.

Ciao ragazzi. Come sono nati i Ph6?

I pH6 nascono dall’incontro di diversi musicisti e dal desiderio di fare musica insieme esplorando i propri gusti e le proprie capacità. Ma prima di tutto nasce da un gruppo di amici desiderosi di fare musica insieme.

Pochi giorni fa avete pubblicato il vostro nuovo singolo intitolato “Strong Enough”. Come è nato e a cosa vi siete ispirati?

l pezzo è nato dall’ascolto di musica rock e funk, tradotto in un nuovo riff dal chitarrista e con questa energia nasce anche il testo che, come il riff, è accattivante e provocante.

Che musica ascoltano i PH6?

La nostra fortuna, la nostra forza, deriva dal fatto che ognuno di noi ha gusti musicali molto differenti che vanno a convogliare in una scelta stilistica e in una sonorità del gruppo decisamente interessante.

Infatti i nostri ascolti vanno dalla musica emergente italiana e commerciale fino ai grandi della musica quali Stevie Wonder, passando per i gruppi internazionali come i RHCP, i Twenty One Pilots, Linkin Park, Coldplay, Muse ecc, senza dimenticare i vari Bruno Mars, Black Eyed Peas… e perché no, anche la musica classica.

 

Il videoclip ufficiale di Strong Enough.

Avete raccontato la vostra giornata tipo attraverso il videoclip di Strong Enough. Come mai questa scelta?

L’idea ci è venuta pensando al fatto che alcuni nostri amici che ci vedevano e intravedevano in queste giornate piene di impegni e di concentrazione e preparazione ai concerti, ci chiedevano come fosse vivere in un gruppo musicale, come fosse suonare ai concerti.

Da qui abbiamo deciso di rispondere a questa loro curiosità attraverso un video che poteva essere simpatico e farci vedere non solo come le persone che si trovano sul palco, ma anche come vita di tutti i giorni. Infatti, vengono rimarcati anche i tratti caratteriali un po’ di tutti, il nostro desiderio di scherzare e prenderci anche un po’ in giro.

 

Il rapporto con la città, gli obiettivi e il futuro dei PH6.

 

La location scelta per il videoclip è Salsomaggiore Terme, la vostra città. Che rapporto avete con lei?

Il rapporto con il nostro paese è conflittuale nel senso che amiamo tantissimo le nostre origini.

Salsomaggiore è un un paese bellissimo e soprattutto non ci fa mai mancare il proprio supporto, grazie ai nostri amici, i nostri coetanei che alimentano la nostra passione e grazie anche alle altre generazioni che entusiasti del nostro percorso ci hanno permesso di girare il videoclip nelle loro sedi e nei loro locali.

Certo adesso è arrivato il momento di ampliare i nostri orizzonti, “di uscire dal nido” cercando di espanderci al resto dell’Italia, cosa che abbiamo già iniziato a fare con qualche data a Milano e la registrazione di Strong Enough ai Golden Factory Studio di Prato.

Quali sono gli obiettivi dei PH6?

I nostri obiettivi sono sicuramente quelli di crescere, come musicisti prima di tutto e anche come gruppo musicale in quanto la collaborazione è sempre una sfida dalla quale nascono tante cose belle cercando sempre il confronto anche con le critiche di quelli che sono i nostri compagni.

Al di là degli obiettivi personali ci sono anche quelli un po’ più concreti: la realizzazione di altri brani, altri singoli, alcuni dei quali abbiamo già registrato, e la realizzazione di altri videoclip da aggiungere al nostro canale YouTube, nell’ottica di aumentare la nostra fanbase, di poter raggiungere nuovi ascoltatori e organizzare nuove date live, dei tour in giro per l’italia.

Strong Enough è su Musica Italiana Emergente vol.2

“Dalla dance all’indie fino al punk e il funk”, quindi i PH6 non voglio chiudersi in un genere musicale ben definito?

Noi stessi non ci riconosciamo in un unico genere musicale ben definito.

Chi ci segue e ascolta i nostri pezzi ben sa che spaziamo da un genere all’altro principalmente per divertirci e per esplorare noi stessi poiché non etichettarsi in un preciso genere non significa non avere una propria identità musicale, come abbiamo potuto scoprire in questa nostra esperienza, ma significa rendersi più dinamici, più capaci di affrontare qualunque tipo di sfida.

Infatti, se si ascoltano i nostri pezzi, si è in grado di riconoscere la nostra impronta ed identità, che è ciò che cerchiamo di esprimere.

Nel 2017 avete pubblicato l’ep d’esordio “Moderato contenuto di acidità”. Ci sono stati dei cambiamenti dal 2017 ad oggi?
Per essere ancora più specifici, sono curioso di sapere se avete scelto di comporre testi solo in inglese o volete lasciarvi la possibilità di comporre e cantare anche in italiano.

Siamo sicuramente cambiati dal 2017 ad oggi.

Sono passati 2 anni e non siamo cresciuti solo anagraficamente, ma anche come identità musicale: siamo un pochino più capaci di definire quali sono i nostri interessi e riconoscere i nostri punti di forza.

Abbiamo deciso di non precluderci la possibilità di scrivere in italiano (o in inglese).

Questa scelta è nata dal fatto che le nuove generazioni non ascoltano musica in una sola lingua, ma sono capaci di seguire un brano, di leggerne i testi, di cantarlo, anche se questo magari non è in italiano.

Non è un caso se la maggior parte delle canzoni che ascoltano i ragazzi sono in lingua straniera.

Una idea è quella di iniziare a sviluppare dei testi con parti miste in italiano e in inglese, come per esempio una strofa comprensibile a tutti in italiano e un ritornello molto orecchiabile scritto in inglese.


Il 2019 è appena iniziato. Cosa avete in programma dopo aver pubblicato “Strong Enough”?

Nel 2019, abbiamo intenzione di organizzare delle date per promuovere il nostro singolo (cosa che abbiamo già iniziato a fare).

Forse ci sarà un cambiamento nella formazione della band, ma questa sarà una sorpresa e una bella sfida per noi.

Abbiamo dei brani pronti da lanciare e aspettiamo impazientemente il momento adatto per farlo: “Lead the dance” e “Partenza Bruciata”.

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.