PALUDE è il nuovo album dei ZAGREB

0
Anticipato dal singolo “Nel Buio”, esce in cd ed in digitale il 26 gennaio 2018 il nuovo e secondo album “Palude” degli Zagreb, distribuito e promosso da Alka Record Label.
 
Palude è un disco che parla della realtà vista senza il filtro degli stereotipi. La realtà raccontata in Palude è proposta da angolazioni diverse, a volte inaspettate, giocando su chiaroscuri, su dissonanze melodiche e tematiche con quel gusto grottesco che, mantenendo sempre sullo sfondo l’essenza stessa del disco, lo fanno apparire dalle tonalità a volte “mainstream” anche grazie alla splendida collaborazione in fase di produzione di Michele Guberti e Federico Viola.

La Palude è una rappresentazione di emozioni e situazioni di vita stagnanti ma al di sotto della superficie racchiude piccoli microcosmi al cui interno si sviluppano enormi drammi della quotidianità che formano, ognuno accanto all’altro, la miseria, la gioia, la disperazione, il fanatismo in un quadro generale di disarmante immobilismo. Palude è un disco di denuncia nei confronti di una realtà che sembra governarsi da sola e che punta a far si che ci sia una costante gara a chi si arrampica più in alto schiacciando chi sta sotto appiattendo e anestetizzando tutto, impedendo che possano emergere dalla palude, appunto, le idee, le novità, le emozioni, in poche parole, la vita reale.  Il disco è uno schermo acceso su esperienze reali vissute da Zagreb come un assente DeNiro in taxi driver che sputa fuori la sua essenza e le sue frustrazioni di fronte allo specchio della sua “cameretta”.

COME E’ NATO “PALUDE”

Palude è un disco figlio del primo lavoro di studio, “Fantasmi Ubriachi”, e da esso ne trae importanti insegnamenti che permettono a Zagreb di esplorare altre tematiche in una veste più matura scrollandosi addosso alcuni clichè legati alle esperienze musicali dei componenti della band.
I brani scorrono su inserti di elettronica pensati in fase di creazione dei brani e perfezionati in studio. Grande risalto viene dato alla voce che cavalca con grande intensità un groove di basso e batteria sapientemente ricercato nei mesi di registrazione. In questo disco la voce appare come lo strumento aggiunto grazie all’importante presenza melodica di appoggi e cori nell’ottica di caricare emozionalmente l’ascolto. 
Share.

About Author

Comments are closed.

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.