E’ TUTTO NORMALE è il nuovo EP dei BALTO. L’intervista della redazione di MIE.

0
E’ TUTTO NORMALE è il nuovo EP dei BALTO. L’intervista della redazione di MIE.
5 (100%) 1 vote

Anticipato dal singolo “Mi Piacerebbe Tanto Ballare”, pubblicato il 05 ottobre in esclusiva su Spotify e Deezer, esce in cd ed in digitale il 24 novembre il nuovo EP “È Tutto Normale” dei BALTO, distribuito e promosso da Alka Record Label. Abbiamo intervistato la band romagnola e ci hanno raccontato il loro percorso artistico, come è nato il nuovo disco, i loro gusti in fatto di musica ed i progetti per il futuro.

Ciao ragazzi, innanzitutto grazie per la disponibilità. Come state e come sta procedendo il vostro lavoro artistico?
Ciao, grazie a voi.
Non ci lamentiamo, il disco sta piacendo, stiamo suonando e scrivendo cose nuove.

Quale delle canzoni del vostro nuovo EP “E’ tutto nornale” vi rappresenta meglio?
Credo il singolo, mi piacerebbe tanto ballare, proprio per la volontà di esserci, con le armi che si hanno, con la voglia buttarsi e di provarci, di fare quello che ci pare. È al contempo una nostra attitudine ed una continua ambizione ad esserlo

In che modo la pubblicazione del vostro disco vi ha soddisfatto maggiormente?
È molto bello ricevere messaggi e parole da persone che ci conoscono da una vita, ma anche da ragazzi e ragazze che invece ci hanno scoperti di recente, e che in qualche modo si sono appassionati al nostro progetto. È una grande soddisfazione sapere che qualcuno ascolta il nostro disco, ma anche sentire dei (timidi) cori ai nostri live.

Come definiremmo il sound di questo disco?
Come sound siamo sicuramente su un rock abbastanza moderno e sue sfaccettature, abbiamo provato ad inserire qualche parte digitale con violini, pad elettronici, molto delicatamente, e ci siamo aperti la possibilità di esplorare un po’ anche questo mondo per i prossimi lavori.

Quali sono i vostri punti di riferimento musicali?
Riferimenti musicali più recenti sono sicuramente band internazionali come Biffy Clyro o Arctic Monkeys, ma anche tante band italiane come i Fask, il management del dolore post operatorio, i Ministri, Zen Circus, Voina e via dicendo

Raccontateci i vostri progetti per il futuro.
Per il futuro vogliamo suonare suonare suonare, e stiamo scrivendo già il prossimo disco, anche se ci vorrà ancora un pochino di tempo.

Share.

About Author

Comments are closed.

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.