MUSICA ITALIANA EMERGENTE intervista i MEDISON

MUSICA ITALIANA EMERGENTE intervista i MEDISON
5 (100%) 17 votes

I Medison non sono solo un gruppo di amici ed un progetto artistico, ma anche un progetto sociale. Appena ho ascoltato i loro pezzi e visto i loro video, ho notato che non erano solo delle canzoni ma qualcosa in più, che andava oltre le note e le parole.

Allora ragazzi, è un piacere poter scambiare quattro chiacchiere con voi. 
Da dove venite e com’è composta la vostra band?

Veniamo dalla Puglia e nella Band siamo in 5: Francesco Cioffi (Voce),Fabrizio Loiodice (chitarra),Mario Ardito (basso), Andrea Piangiolino (batteria),Antonio Piangiolino (tastiera).

Come è nata la vostra band?

Ci conosciamo da molto e abbiamo tante esperienze di vita trascorse insieme. In più ci ha sempre accomunato la passione per la musica, che abbiamo fatto sempre però con la prospettiva che non fosse fine as se stessa, ma per per contribuire, seppure in piccolissima parte, a cambiare quello che non ci piace nel mondo e nella società che ci circonda. Pian piano, quasi senza alcuna premeditazione, ci siamo trovati a “fare sul serio”, cercando di migliorare anche come musicisti per raggiungere sempre più persone.

Avete pubblicato “Identico” il vostro album che come detto non ritengo una semplice raccolta di canzoni. Di cosa parlate nelle vostre canzoni e cosa volete comunicare, -nell’insieme, attraverso il vostro album?

Cambiare il mondo non significa cambiare quelli che ci stanno attorno. Bisogna intanto incominciare da noi stessi. Nelle nostre canzoni semplicemente raccontiamo brani di vita, esperienze fatte, storie di amicizie, nuove scoperte fatte lungo la strada; e tutto questo sforzandoci di non lasciarci mai portare dalla corrente.

Parliamo dello spettacolo “In(di)visibili”. Di cosa tratta e che emozioni avete provato durante lo spettacolo?

Indivisibili nasce da un’esperienza nata nel centro rifugiati di Bisceglie, che ci ha permesso di incontare nuovi amici venuti dall’altra parte del Mediterraneo, la culla delle nostre culture e fonte di tanta nostra ispirazione. La loro conoscenza ci ha fatti incontrare fuori da ogni pregiudizio, abbiamo trovato degli amici veri, giovani con sogni, voglia di vivere, di amare. Ragazzi ai più invisibili, forse anche a noi fino ad allora. Ma quella reciproca amicizia scaturita semplicemente, ha pian piano ha fatto nascere l’ispirazione di raccontare questa storia e le loro storie sul palcoscenico, attraverso le nostre canzoni, la danza, il teatro. Tutto però portando in scena un gruppo di amici che ormai è diventato indivisibile. In Indivisibili siamo in 15 ad andare in scena e con loro ci sono alcuni di quei giovani.

Voi venite dalla Puglia, una delle Regioni che spicca per fermento artistico. Cosa ne pensate del panorama emergente pugliese?

La Puglia è bellissima. Una terra piena di storia, di vita, di sole e mare, di cibo squisito e di gente piena di tanta voglia di vivere. E’ anche una terra di forti contraddizioni, di mafie e malaffare, di abusivismo e di emarginazione. Questo contrasto è vitale per un artista, per qualcuno che nasca con l’ispirazione di creare bellezza. Non non siamo esperti di un panorama al quale ancora forse non siamo neance affacciati ma, di certo, possiamo dire che qui da noi l’ispirazione davvero non manca!

E del panorama emergente italiano, cosa ne pensate?

Beh, non è tanto differente dalla Puglia, ma per andare più su di un piano squisitamente tecnico musicale, crediamo che, proprio come accade per noi, in Italia covi tanta voglia di “emergere”, di fare conoscere il proprio lavoro e il frutto di tanti sacrifici. Purtroppo mancano spazi, occasioni e politiche che aiutino gli artisti nell’esprimere “liberamente” la propria arte. Crediamo che vi siano troppe “strutture” che succhiano dagli artisti più bravi tutto il talento per effimeri ritorni commerciali, per poi abbandonarli. Le stesse strutture non danno spazio a chi ancora non è maturo e ne spengono i sogni. Ci sembra tutto un tritacarne privo di un’anima. Crediamo che vi siano tantissimi musicisti straordinari e con tanto da dire e da dare. Ci vorrebbero tanti che come voi fate oggi con noi, creassero questi spazi di libertà.

Siamo ormai in piena estate, Dove avremo il piacere di potervi ascoltare?

Non avremo molti impegni perchè stiamo lavorando alle canzoni del nuovo disco, ma saremo il 13 Agosto a Mondragone e forse in Toscana il 30, ma questa data ancora è incerta.


Progetti per il futuro. Cosa bolle nella pentola dei Medison? State lavorando a qualcosa di particolare?

Il nuovo disco crediamo sarà una tappa importante della nostra crescita musicale e della maturazione dell’intero progetto Medison. Stiamo cercando nuove sfide tecniche, cercando di migliorare il nostro sound e vorremmo allargare ancora di più la già cospicua base di amici che ci seguono e che credono nel nostro lavoro. Per questo crediamo di rinforzare il versante “video” e di incrementare la nostra presenza sul web.

E’ stato davvero un piacere poter conoscere un pò di voi per capire affezionarmi ancora di più al vostro progetto e alla vostra idea di musica.
Sono sicuro che ci sentiremo presto in qualche bella piazza italiana.

 

Link MEDISON:
http://www.medisonofficial.com/
https://www.facebook.com/medisonband

Salvatore Imperio

di Salvatore Imperio

Filed in: Le interviste di MIE, News Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

You might like:

Undicesima puntata di PAROLE BEAT con i LAST 4 MINUTES, MASSIMO SILVERIO, MILO E TANTE NEWS Undicesima puntata di PAROLE BEAT con i LAST 4 MINUTES, MASSIMO SILVERIO, MILO E TANTE NEWS
ROBERTA GIALLO protagonista al CLAB STUDIOS ROBERTA GIALLO protagonista al CLAB STUDIOS
PAROLE BEAT n.° 10 – Si va in doppia cifra! PAROLE BEAT n.° 10 – Si va in doppia cifra!
I MEDISON in radio con UN’ALTRA BIRRA PERO’ I MEDISON in radio con UN’ALTRA BIRRA PERO’
Puntata numero 8: disintossichiamoci dai tormentoni Puntata numero 8: disintossichiamoci dai tormentoni
MIE intervista DOMENICO APICELLA MIE intervista DOMENICO APICELLA
Terza ed ultima parte dell’intervista a DIEGO MANCINO Terza ed ultima parte dell’intervista a DIEGO MANCINO
Intervista ad un grande autore: DIEGO MANCINO – seconda parte Intervista ad un grande autore: DIEGO MANCINO – seconda parte
© 2017 MIE | Musica Italiana Emergente. All rights reserved. XHTML / CSS Valid.
Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.