Musica chiama Musica: Tommy Guerri intervista PICTURE OF TROY J

Musica chiama Musica: Tommy Guerri intervista PICTURE OF TROY J
5 (100%) 3 votes

Oggi sono qui con noi di M.I.E. i ragazzi dei Picture of Troy J, band “coloratissima” dell’alta valle tiberina. Il gruppo, giovane e desideroso di fare, ha di recente presentato al proprio pubblico l’Extended Play “Many Tory Js are Better than One”. Sentiamo cosa hanno da dirci questi ragazzi….

1) Chi sono i membri dei Picture Of Troy J?

I Picture of Troy J sono: Carlo Falaschi chitarra e voce, Alessandro Domenichini (soprannominato Troy J ) alle tastiere, Camilla Badessi al basso e Dennis Selvaggi alla batteria.

2) Da quando esiste la band? Perché avete scelto questo nome? raccontateci una breve storia del gruppo…

La band esiste dai primi mesi del 2012, anche se già nel 2011 i tre maschietti suonavano assieme con l’intento di formare una vera e propria band! Con l’arrivo di Camilla e con la prima data imminente (giugno 2012) occorreva un nome da stampare sulle locandine…. tutte le opzioni erano scontate o già esistenti, quindi l’idea più originale era quella di innalzare il nostro Troy J. (Alessandro) a vera e propria icona! E l’abbiamo reso ancor più altisonante sostituendolo al famoso protagonista del romanzo di Oscar Wilde: The Picture of Dorian Gray!

3) Siete partiti come coverband o vi siete subito dedicati ai brani di produzione propria?

Già da prima della nascita del gruppo, avevamo brani inediti in cantiere e il nostro obiettivo è sempre stato quello di fare pezzi originali da proporre al pubblico! è ovvio che in determinate occasioni presentiamo anche alcune cover, ma sinceramente non ci piace tralasciare il nostro repertorio per fare musica scritta da altri…

4) Quali sono le vostre influenze artistiche?

Sono molte, considerando che in quattro ascoltiamo vari generi, quindi sarebbe riduttivo tentare di spiegare quello che buttiamo nel calderone!

5) Avete un artista/band di riferimento o cercate di avere un sound vostro?

Come dicevamo in precedenza, ascoltiamo molta musica e quindi molte band. è normale che alla fine abbiamo trovato la nostra strada che sarà simile a quella dei Blink 182, dei Green Day piuttosto che degli Offspring e compagnia bella (purtroppo solo nello stile, non nella fama!). Ci piace comunque dimostrare, attraverso i nostri brani, di essere fedeli alla nostra identità; chi già ci ha ascoltato sa perfettamente che la nostra musica è contraddistinta dalla spensieratezza, allegria ed euforia! Ad eccezion fatta per qualche brano più serio e malinconico….

6) Fate regolarmente esibizioni Live? raccontateci qualche esperienza significativa….

Ultimamente suoniamo molto dal vivo, e piano piano stiamo imparando i trucchi del mestiere! Sicuramente degna di nota è stata la nostra ultima esibizione al Vidia Rock Club di Cesena, dove abbiamo sfoggiato quella che è stata sicuramente la nostra miglior esibizione! è stato bello suonare in un palco che è stato calpestato da (quasi) tutte le migliori band che ci sono in circolazione (e non solo italiane!)

7) Per voi POTJ è più importante l’esibizione dal vivo o la fase di registrazione/produzione in studio?

Entrambe! Vale a dire che secondo noi sono strettamente collegate, nonostante siano due cose ben diverse tra loro. Registrare i nostri brani è di certo appagante ed è proprio durante le sessioni di registrazione che si impara la corretta esecuzione. Di contro però c’è una voglia incredibile di far sentire dal vivo questi pezzi, anche se non è poi così scontato il risultato (si sa che non tutti i grandi musicisti sono grandi performer, e vicevers). Probabilmente l’adrenalina che ti da il palco è più immediata rispetto a quella del sentire il tuo brano uscire da un cd o da una radio, ma ad ogni modo sono entrambe sensazioni paradisiache!

8) Riuscite facilmente a trovare date o avete delle difficoltà? Siete mai usciti dal vostro territorio per suonare dal vivo?

Non è molto facile trovare date da queste parti, a causa della scarso interesse e alle poche risorse stanziate (a volte anche a causa dell’incompetenza degli addetti ai lavori…). Se solo avessimo giocato a calcio… forse a quest’ora… Ma tornando a noi… Ci siamo esibiti in molte zone del centro Italia, ma non siamo ancora andati oltre….

9) Avete mai partecipato a festival e contest per band musicali? Qualche risultato degno di nota?

Abbiamo partecipato a vari contest, anche fuori regione, ma quello che sicuramente ricordiamo “con un sorriso sulle labbra” è stato il FeelArmonica Contest (luglio 2014) organizzato dall’associazione Filarmonica di Lama (San Giustino – PG). Vincere quel contest ci ha dato una marcia in più e, grazie a questo risultato, abbiamo iniziato da allora delle collaborazioni interessanti, alcune delle quali sono andate ben oltre il semplice premio, dando vita a dei rapporti di lavoro che per noi sono tutt’ora duraturi, nonché preziosissimi!!!

10) Parlateci della vostra ultima produzione. Quali sono state le fasi che hanno portato alla realizzazione di questo EP “Many Troy Js are better than one”?

Quest’ultimo EP è stato, per l’appunto, frutto di un lavoro che ha coinvolto molte persone, tra cui: Nicola Cesarotti in veste di vocal coach, Michele Pazzaglia dello studio Jam Recordings (dove abbiamo registrato il nostro EP), Sarah Mancini che ci ha dato delle dritte tutt’altro che scontate sull’immagine da dare in pubblico, l’agenzia Make a Dream (di Pedro e Valeria) che ci ha organizzato serate importanti, Anna Cuzzolin che ha scattato le foto per la copertina più colorata del mondo, Marco Fabbri che ci ha ospitato spessissimo a RVT ed infine Tamara Falaschi e Stefano Rossi del free press Concept Magazine hanno seguito ogni nostro minimo spostamento e ci hanno fatto una pubblicità grandissima (manco EXPO 2015!!!). Tamara e Stefano sanno perfino che il nostro amato Troy J non va mai a letto senza portare con sé il suo orsacchiotto….

11) Avete altre produzioni alle spalle o questo EP è il “primo lavoro” proposto al pubblico?

Avevamo già realizzato un EP di sei pezzi nel 2013, molto carino (non solo a nostro avviso) che ci ha reso noti in tutta la zona! Ora però è giunta l’ora di fare un vero e proprio album…

12) Quando avete realizzato di essere una band? C’è intesa tra i membri dei POTJ?

Forse ancora non ci rendiamo bene conto, ma se ci pensiamo bene questo progetto sta diventando sempre più ingombrante e faticoso da portare avanti, ma comunque affascinante e senza la nostra band non sapremmo più come fare…quindi si, siamo una band!!! E siamo anche molto uniti al di fuori della sala prove, capita spesso di fare serata tutti insieme!

13) Avete delle date/tour in programma? dateci qualche anteprima

Per il momento di date certe e già pubblicate, abbiamo le seguenti:

8 Maggio – BigFoods a Sansepolcro (AR)

29 Maggio – San Secondo ( fraz. di Città di Castello)

di Tommy Guerri

di Tommy Guerri

18 Luglio – Sagra del Rosticcino in quel di Monte Santa Maria Tiberina (PG)

Filed in: Le interviste di MIE, News Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

You might like:

MIE incontra IL TURISTA: quattro chiacchiere con una bella sorpresa tra gli artisti indipendenti MIE incontra IL TURISTA: quattro chiacchiere con una bella sorpresa tra gli artisti indipendenti
LA LANTERNA DI DIOGENE e il fermento artistico di Capitanata. LA LANTERNA DI DIOGENE e il fermento artistico di Capitanata.
Puntata numero 6 di Parole Beat con ben 4 artisti Puntata numero 6 di Parole Beat con ben 4 artisti
Quinta puntata di PAROLE BEAT con MEDISON e STEFANO FERRO Quinta puntata di PAROLE BEAT con MEDISON e STEFANO FERRO
MUSICA ITALIANA EMERGENTE intervista i MEDISON MUSICA ITALIANA EMERGENTE intervista i MEDISON
METALLI PESANTI è il nuovo singolo dei RHUMORNERO METALLI PESANTI è il nuovo singolo dei RHUMORNERO
Parole Beat: speciale Frida Neri Parole Beat: speciale Frida Neri
MALDESTRO in TOUR: I MURI DI BERLINO MALDESTRO in TOUR: I MURI DI BERLINO
© 2017 MIE | Musica Italiana Emergente. All rights reserved. XHTML / CSS Valid.
Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.