MIE

Musica Italiana Emergente

Le idee chiare dei FORMER FRIENDS. L’intervista su MIE.

Le idee chiare dei FORMER FRIENDS. L’intervista su MIE.
Vota questo articolo

Former Friends è un gruppo indipendente italiano nato nel 2017 e basato su una sincera amicizia che dura dallinfinito passatoe sopravvissuta dalle ceneri di ciò che una volta portava il nome di Snapshot

WHATSOEVER – Videoclip ufficiale

 

Salvatore Imperio
di Salvatore Imperio

Intervista ai Former Friends.

La vostra band è molto “fresca” anagraficamente. Come è nata?

La band nasce nel 2015 con il nome Snapshot avendo un genere e un’idea musicale prettamente distante da ciò che sono ora i “Former Friends”.

Nonostante l’anagrafe ci sia favorevole, “Former Friends” si pone l’obiettivo di essere un progetto fondato sull’amicizia e sulla condivisione di esperienze condivise, messe in musica con il mood più consono alla nostra generazione. Questa esigenza ha portato alla nascita – dagli inizi del 2017 – e alla rifondazione di ciò che eravamo (e che adesso siamo).

Parliamo un po’ delle sonorità che presentate nella vostra produzione artistica visto anche “Whatsoever “.
Da cosa o da chi avete preso spunto e come avete deciso di sposare questo sound?

Solitamente le domande sul genere e sulle sonorità ci mettono in crisi, avendo tutti quanti influenze musicali diverse e apparentemente divergenti.

‘Whatsoever’, così come tutti gli altri brani da noi composti, è stata scritta di getto, spontaneamente, mettendo un’idea comune al centro e rifinendola. Il motivo della canzone è stata proposta dal nostro chitarrista Marco e noi altri ci siamo ingegnati nello sposare e realizzare – con proprie intuizioni – quello che il pezzo stesso ci stava chiedendo.

Sulla vostra biografia si legge “Non esiste musica se non quella che parte dal profondo e ti scava dentro”. Spiegatemi un po’ questo concetto perché mi interessa molto.

È semplicemente quello che impregna ogni nostra creazione, la nostra prerogativa.
Ogni pezzo deve raccontare una storia, un’avventura che per noi descrive non solo il momento ma il nostro mood. Nulla è più bello di svilupparlo con dei “vecchi amici”.

Nel 2017 la collaborazione con La Lumaca Dischi.

Avete pubblicato “Whatsoever “ con La Lumaca Dischi. Visto che siete nati nel 2017 avete avuto il tempo necessario per valutare cosa significa promuoversi in proprio o collaborare con etichette e uffici stampa?
Vorrei sapere cosa ne pensate degli artisti che creano un team di lavoro affiancandosi a uffici stampa ed etichette.

In un mercato saturo e variegato come quello della musica c’è sempre bisogno della mano esperta di chi sa muoversi nel mercato musicale e non. Creare una sinergia con uffici stampa e labels è la base per progredire e fare il salto da “amatore” a “professionista”.

Quali sono i vostri obiettivi per il 2019?

Sicuramente incrociare fortissimo le dita per la riuscita di “Late Blossom”, l’EP che contiene i nostri singoli e che è di prossima uscita.

Ovviamente stiamo già lavorando a nuovi pezzi per un CD che, chissà, potrebbe essere la nostra prima “grande” uscita. Per il resto non vediamo l’ora di portare la nostra musica ovunque e, dunque, suonare tantissimo.

Quali sono stati i feedback ricevuti dalle persone a voi vicino e quelle che vi hanno ascoltato per la prima volta?

Al di là del fatto che i feedback del primo EP sono arrivati principalmente da amici, le tematiche e il sound che abbiamo adottato per “Whatsoever” (e di conseguenza quelle per “Late Blossom”) sono state accolte positivamente da un pubblico che non ci aspettavamo.

Tutto ciò ci rende orgogliosi e ci fa capire che stiamo percorrendo la strada che,
apparentemente, sembra giusta e spontanea.

Bene ragazzi. Vi ringrazio per questa chiacchierata e mi raccomando, teneteci aggiornati.

Un saluto a tutti!

 

Ascolta Musica Italiana Emergente vol.2

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.