I paradisi artificiali

0
I paradisi artificiali
Vota questo articolo

I Paradisi Artificiali nascono nella periferia di Roma nel 2009 da un’idea di Gianluca Zanella (basso e voce) e Marco Curti (chitarra). La formazione viene completata con l’ingresso nella band dei fratelli Simone e Daniele Folcarelli, rispettivamente alla batteria e alla seconda chitarra. Il gruppo, in un periodo in cui la maggior parte delle band cercava di adeguarsi al modello indie britannico, decise da subito di comporre testi in italiano e di affiancare questi testi ad una musica che con l’indie aveva poco da spartire, ma che si rifaceva inizialmente a una sorta di grunge/punk, per poi virare verso una sorta di Noise rock, vicino ai modelli nostrani, quali ad esempio i primi Marlene Kuntz. Questa scelta comportò l’esclusione della band dalla cerchia di gruppi che tutt’oggi nella capitale possono permettersi di calcare i palchi più prestigiosi, ma sicuramente ha contribuito a creare una forte identità personale, che viene riconosciuta dal pubblico, sempre più numeroso e affezionato, che è presente ai concerti; ed è proprio ai concerti che I Paradisi Artificiali danno il meglio di sé: le loro esibizioni sono caratterizzate da una forte presenza scenica, che negli anni si è consolidata. I Paradisi Artificiali sono una band perfetta sia per gli scantinati con poca illuminazione, che per i grandi palchi durante una fiera di paese; sanno trasformare ogni concerto in un’esibizione al cardiopalma ed è proprio nei live che è trovano la loro ragion d’essere.

Nel novembre 2012 hanno presentato il loro primo lavoro totalmente autoprodotto, un Ep di 6 tracce, intitolato “Mondo Infame”, che riesce a rappresentare in modo abbastanza esauriente quello che sono I Paradisi Artificiali oggi: un gruppo di ragazzi che crede fermamente in ciò che fa e che vorrebbe continuare a farlo per molto, moltissimo tempo.

 

la pagina ufficiale de “I Paradisi Artificiali”

 

 

 

Share.

About Author

Comments are closed.

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.