MIE on line

La musica è indipendente

festival music week:intervista andrea rodini

festival music week:intervista andrea rodini
Vota questo articolo

andrea rodiniGiunto alla sua terza edizione il Festival Music Week si è affermato nel panorama dei festival della musica indipendente e da tre anni conquista sempre maggiore favore sia tra gli addetti ai lavori che tra il pubblico: quest’anno ha partecipato Mei di Faenza ed i Cff, vincitori della seconda edizione del FMW, si sono aggiudicati anche il Premo Bertoli per la musica indipendente.

Andrea Rodini anche quest’anno sarà il Presidente della giuria che assegnerà al vincitore il premio di 1000 euro in denaro.

1) Andrea Rodini, cantante e vocal coach, cosa pensa del Festival Music Week?

E’ un Festival dalle grandi potenzialità e sapete perchè? Perchè alla base c’è una idea di musica di qualità, c’è passione, competenza ed entusiasmo.
E aggiungo un’altra caratteristica che sembra strana ma non lo è: ONESTA

2) In che direzione sta andando la musica indipendente?

Innanzitutto no ho ancora capito cosa sia esattamente la musica indipendente. Indipendente da chi? Da cosa?

Se è una questione di committenza allora vi dico che la tendenza è sempre di più quella di organizzarsi in piccoli e autonomi gruppi di lavoro sganciati dalle Major. Ricordo che pur essendo un processo che per varie cause ha subito una accelerazione negli ultimi anni, in realtà ha radici antiche. Mi viene in mente il “Clan” di Celentano degli anni ’60.

3)Un consiglio a chi oggi decide di intraprendere la strada del canto. 

Facciamo della musica in generale:imparare un mestiere in modo tale da non essere costretti a “tradire” la propria musica per il pane. Il “tengo famiglia” non può essere applicato alla musica.

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.