MIE

Musica Italiana Emergente

Esce The Vinyl – prima pubblicazione di Live Aid Artists United Italia

Esce The Vinyl – prima pubblicazione di Live Aid Artists United Italia
Vota questo articolo

the vinylE’ uscita la prima pubblicazione dell’etichetta no profit Live Aid (Artists united) Italia. Si chiama The Vinyl e vede la partecipazione di artisti celebri ed musicisti emergenti di Stati Uniti d’America, Irlanda e Inghilterra, Italia. Una pubblicazione nata per sostenere, con il rock, il pop e il blues, diversi progetti di beneficienza, come la realizzazione di una scuola di musica in Camerun. Il nome più noto è quello della star britannica Jim Diamond. A rappresentare l’Italia c’e’ il progetto Pivirama, della songwriter palermitana di nascita e romana di adozione Raffaella Daino, ci sono i campani Over the Edge, Wena e Maria Teresa Federico, la bolognese Nilza Costa, i bergamaschi Le Favole di Meg. Da New York Gianna Salvato e Steve Mulvaney. Dall’Irlanda Reverend goes to jail. E dal Texas Alan Rice e Tim Platt .
“E’ un grande onore – dice Raffaella Daino – ed è una immensa emozione avere un brano in una pubblicazione importante come questa. The Vinyl è un oggetto che profuma di antico, che suona moderno e ha un respiro internazionale. E sostiene cause importanti. Sono felicissima di farne parte, con un brano che parla proprio della difficile tanto magica condizione del musicista al tempo della crisi della cultura.”

 

LIVE AID Artists United è un collettivo di artisti e musicisti nato nel 2007 da un’idea e per volontà di Giampiero Turco e dalla collaborazione con mostri sacri della musica come Steve Hackett e Jim Diamond. “Il nostro obiettivo – dice Giampiero – è contribuire a sviluppare nuovi talenti e dare loro l’opportunità di lavorare e creare mobilità sociale attraverso la musica. La distribuzione e la vendita avvengono attraverso il web e i diritti restano agli artisti. Al tempo stesso vogliamo aiutare a sostenere progetti umanitari. Abbiamo cominciato con una scuola a Fort Worth in Texas, stiamo andando avanti con la realizzazione della Casa dell’arte e della musica in una cittadina del Camerun, che si chiama Fontem. Ecco perche’ stiamo cercando il piu’ possibile di ampliare la nostra collaborazione con organizzazioni non profit nel mondo, che utilizzano parte del ricavato della distribuzione per sostenere le loro attività umanitarie.”

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.