Il nuovo disco di BE A BEAR fatto interamente con l’iPhone.

0
Il nuovo disco di BE A BEAR fatto interamente con l’iPhone.
Vota questo articolo

Si intitola “Climb You Time” il secondo disco di Filippo Zironi, ovvero del progetto BE A BEAR.

Un disco interamente realizzato con iPhone che quindi mette in scena quel fronte di canzone d’autore digitale che tanto sta facendo scuola in questa nuove scena italiana.

Che poi il leitmotiv sociale è ampiamente celebrato e accolto: che dietro le maschere ci sia la verità? Il video del singolo “About links” la dice lunga.

L’intervista a BE A BEAR

Un iPhone. Probabilmente questa sarà la domanda più gettonata. Dunque come nasce questa idea?

Ho l’iPhone da quando sul mercato c’era l’iPhone 2, in pochi sicuramente se lo ricorderanno. Ma non sono un fissato dell’apple o un nerd tecnologico (anche se a volte vorrei esserlo!). La scelta dell’iPhone deriva semplicemente da una necessità: unire le tante idee al pochissimo tempo disponibile. La fortuna, la realtà, è che ognuno di noi ha sempre un cellulare con se, bene, io lo tiro fuori e lo “smanetto” nei momenti morti creando musica o costruendo video.

Ma proprio ogni cosa hai fatto solo con iPhone? Oppure hai incontrato qualche limite fisico? La voce per esempio? Com’è stata registrata?

Sì proprio ogni cosa! L’iPhone d’oggi è praticamente un computer…anzi meglio, è più potente del mio attuale pc! Per la voce e per gli strumenti esterni, ho usato un’interfaccia audio da 9€…con risultati direi ottimi!!!

Bellissimo il video. Quanti link in questa vita. Ma la clip mi fa pensare anche a contrapposizioni più che a incontri… sbaglio?

Esatto. Mi piaceva sottolineare sia gli innumerevoli incontri magici, mai casuali ma pure anche le troppe contraddizioni presenti nel mondo, una roba che proprio non mi va giù.

Ma se la vita è “links”, è incontro… la musica come la vita non ha bisogno di incontrare gli altri? E un progetto con iPhone non trovi che sia qualcosa di estremamente solitario?

Dalla fase iniziale di composizione a quella finale sono estremamente solitario…ma poi per fortuna esistono i live! Credo molto in realtà negli incontri e nelle relazioni.

Dal vivo Be A Bear immagino resti solo con un iPhone o sbaglio? Che cosa dobbiamo aspettarci?

Sì anche il live è tutto costruito con l’iPhone. È attaccato all’impianto, da cui partono alcune basi, e contemporaneamente al proiettore, da cui escono delle super proiezioni. Io canto, ballo, mi faccio il caffè, suono una chitarrina costruita da me e alcuni giocattoli rubati a mia figlia. È una roba strana, che colpisce, di solito la gente rimane molto impressionata perché è originale…è una sorta di spettacolo.

La redazione di MIE

Share.

About Author

Comments are closed.

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.