BE A BEAR – biografia

0
BE A BEAR – biografia
Vota questo articolo

BE A BEAR nasce a caso, in un giorno non definito, solamente per pura espressione e condivisione.
C’è sempre tanta voglia di fare, di scrivere, di fare musica, di emozionarsi…e di scherzare!!!
Così dopo gli anni magici de Le Braghe Corte, l’effimera-gaudente avventura con i The Giants, la realtà sbandata degli Sbandati e dei M O R S E (il gruppo che rivoluzionerà il mondo!) eccomi qua a tirare fuori un pò di idee.

Idee, si tratta di idee, partorite velocemente, in fila in macchina, piuttosto che sulla tazza del cesso o alla fermata dell’autobus. Sempre nei ritagli di tempo.
E mi piaceva l’idea di abbinare ai pezzi delle immagini, quelle che mi passavano per la testa mentre ci lavoravo sopra. Mi sono divertito un sacco, è stato un piacere e volevo condividerlo con gli amici. In questo modo per me ha tutto più senso.

Sono solo idee, cose buttate lì…aspettando la chiamata di Pharrell Williams o di Brian Eno!!!


Be a Bear è Filippo Zironi.

Push-e-Bah” “Time EP”, primi due lavori di Be a Bear, sono la chiave per entrare nella tana dell’orso, nome dietro il quale si cela Filippo Zironi, bolognese nato e cresciuto per 15 anni nello ska-punk firmato Le Braghe Corte, e che oggi ha un progetto tutto suo, strano, dalla semplicità assoluta e proprio per questo piuttosto geniale. Una base elettronica che si miscela con la vecchia scuola del rock e i suoni della natura, in cui la voce non è melodia ma immagine, video e montaggio emozionale dal messaggio chiaro e positivo.

Cosa ci vuole dire Be a Bear? Che la musica si può creare con mezzi semplicissimi, magari pensando che tutto sommato è strettamente legata a quello che fai tutti i giorni e che alla fine non è un modo per sfuggire da tutto e tutti, ma per avvicinarsi al nucleo del sentire comune.
La sua musica è stata già scelta per alcuni spot, la Mecatech ha scelto “Fun” per lo spot dedicato alla Mecatech FW01, macchinina radiotelecomandata campione del mondo (guarda video), la Roland DG e lo street artist internazionale Millo hanno usato “Back in the days” per lo spot del Fashion Day il primo e per il time lapse dell’opera realizzata ad Ascoli Piceno per il secondo (guarda video) a quota 12 mila visualizzazioni nel giro di qualche giorno.

Nel 2018 è prevista la pubblicazione del nuovo album per La Fame Dischi.

 

Share.

About Author

Comments are closed.

Close
Aiutaci a diffondere la musica italiana emergente
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.